case histories

    100 finestre su Dubai

    Condividi: Facebook

    Esplorando le colline di Emirates Hills di Dubai - la zona residenziale di lusso sulle colline della città, nelle adiacenze del rinomato Golf Club Montgomerie - ci si può imbattere in Villa R66, un’imponente architettura nel classico stile della regione, con i colori del deserto e circa 2100 mq di spazi abitati e una meravigliosa vista sullo skyline cittadino.
    Completata proprio in questi ultimi mesi dall’architetto francese Pier Yves Rochon, Villa R66 si può definire come un’architettura organica e razionale, in dialogo armonico con la natura circostante. L’idea è che solo forme semplici e con ampio respiro possono essere confrontate con il paesaggio, la cui vista panoramica non va disturbata.

    Compatta e lineare nelle forme, casa R66 si sviluppa su due piani fuori terra con un livello seminterrato che include una spa, una piscina interna, una palestra, tutti i servizi ed un immenso parcheggio. Il piano terra a doppia altezza è destinato alla zona giorno e include una grande main lounge che si apre su una terrazza panoramica. Il piano superiore, infine, ospita le camere da letto e i bagni della numerosa famiglia.

    Per i serramenti (100 aperture complessive), la scelta che meglio si attagliava alle richieste tecniche del progettista è caduta sul sistema Wis’A LA di Albertini in legno African Mahogany finitura Miele e rivestimento in Alluminio tipo Soft nella colorazione RAL 8014 opaca.
    Molti i serramenti speciali che sono stati prodotti (tutti rigorosamente MADE IN ITALY): taluni pezzi superano i 3500 mm di altezza  (incluso di sopraluce ad arco) con apertura esterna ed interna, con zanzariere integrate interne ed esterne secondo il tipo d'apertura, e con bugne e toscani realizzati secondo le dimensioni e design richiesti dall'architetto.
    Particolare attenzione è stata prestata anche alle prestazioni energetiche dell’edificio: grazie alla scelta di adeguate vetrate bassoemissive (33.1AFLowE/15/44.1AF) è stato possibile contenere i costi della climatizzazione permettendo un adeguato isolamento.

    La costruzione di Casa R66 è stata affidata all’impresa Arabtec, tra le più note per aver realizzato molti degli edifici che costituiscono l’odierno inconfondibile skyline di Dubai.