100 finestre a Dubai

Esplorando il prestigioso complesso di Emirates Hills a Dubai – la gated community più esclusiva della città adiacente al rinomato Montgomerie Golf Course – ci si può imbattere nella Villa R66: un’architettura impressionante dallo stile classico con i colori del deserto e circa 2100 metri quadrati di spazi abitativi con una meravigliosa vista sullo skyline della città.
Completata di recente dall’architetto francese di fama mondiale Pier Yves Rochon, la Villa R66 può essere definita come un’architettura organica e razionale in armonia con la natura circostante. L’idea alla base del progetto risiede nel ritenere che solo forme semplici con dimensioni di ampio respiro possano combinarsi con il bellissimo paesaggio, la cui vista non deve essere minimamente intaccata.

Compatta e lineare nelle forme, la Villa R66 è composta da due piani e un seminterrato completo di SPA, piscina coperta, palestra e un ampio parcheggio. Il piano terra corrisponde alla zona giorno e comprende un ampio salone principale, che si sviluppa su una terrazza panoramica. Il piano superiore, infine, ospita ampie camere da letto e bagni per ogni componente della numerosa famiglia che vi abita.
Per quanto riguarda i serramenti (sono presenti ben 100 serramenti), la scelta più adatta alle esigenze tecniche del progettista è stata il sistema WA68 di Albertini, in legno Mogano Africano con finitura miele e rivestimento esterno in alluminio RAL 8014 opaco.

In questa meravigliosa Villa possiamo ammirare numerosi serramenti realizzati su misura (tutti rigorosamente Made in Italy): alcune unità sono superiori a 3500 mm (sopraluce ad arco compreso) con apertura a battente verso l’interno o verso l’esterno, altri sono dotati di zanzariere integrate all’interno oppure all’esterno a seconda del tipo di aperture, e con dettagli particolari come pannelli bugnati o toscani. Tutti i serramenti sono realizzati su misura in base alle dimensioni e ai disegni richiesti dall’architetto.
Particolare attenzione è stata riservata anche alle prestazioni termiche dell’edificio: grazie all’utilizzo di vetri bassoemissivi il costo per la climatizzazione è stato notevolmente ridotto e la casa può contare su un adeguato isolamento termico.

Villa R66 è stata costruita dalla società Arabtec, una delle principali società di costruzioni negli Emirati Arabi Uniti, nota per il suo ampio portfolio e per essere coinvolta nella costruzione di molti degli edifici che compongono lo skyline di Dubai.