Residenza Paradiso

STRUTTURA IN LEGNO, AMPIE VETRATE E UN MERAVIGLIOSO PANORAMA: UNA VILLA CON VISTA MOZZAFIATO SUL LAGO DI GARDA

Residenza Paradiso – così viene chiamata affettuosamente dal proprietario – è una lussuosa casa vacanza situata sul versante ovest del Monte Baldo, affacciata sul Lago di Garda.
La residenza, la cui struttura è interamente in legno, è stata concepita come parte di un mini-complesso di 4 dimore di lusso costruite sul terreno in pendenza per sfruttare al massimo il territorio e il meraviglioso panorama che si apre ad ovest: boschi incontaminati che si espandono uniformemente verso il lago.
Una struttura compatta per soddisfare il fabbisogno energetico e, allo stesso tempo, la presenza di grandi vetrate situate nelle camere da letto e zona living, dotate di facciate continue orientate a ovest, creano la perfetta sintesi di bellezza e performance, per una qualità dell’abitare ai massimi livelli.

Le finestre Albertini, in questo contesto, danno un contributo significativo al fascino della villa e allo scopo del progetto, che è quello di creare una forte interazione tra la casa e l’ambiente circostante, il cielo, la luce.
Il sistema Quadr’A in legno-alluminio, che offre numerose possibilità di personalizzare il serramento per adattarlo alle diverse esigenze progettuali, ha permesso la realizzazione di serramenti in grado di mimetizzarsi con l’ambiente esterno (spicca tra tutte la tenue colorazione bianca dell’alluminio) e ravvivare la struttura interna (predominante è l’intenso colore del legno).
In questo caso, il profilo minimalista del sistema Quadr’A con l’alluminio profilo piano è stato il più adatto a soddisfare l’esigenza stilistica progettuale, ossia quella di realizzare serramenti dal design semplice e minimale per permettere alle altre strutture architettoniche del progetto di emergere (come ad esempio alle travi in ​​legno, alle lampade moderne e ai mobili di design). In particolare, il progetto prevede diversi alzanti scorrevoli a due ante, con una larghezza che raggiunge i 4,5 metri (unità presenti in soggiorno).

L’effetto più originale è senza dubbio quello di un’unità fissa che si “fonde” con il rivestimento in pietra della parete stessa.
Il risultato finale è rappresentato da un’architettura i cui aspetti principali sono il trattamento della luce, la continuità dello spazio tra interno ed esterno e il susseguirsi di vedute che ritagliano porzioni suggestive di paesaggio.